Il vero risparmio in bolletta e l’Inflazione su Luce e Gas spiegata bene

/Il vero risparmio in bolletta e l’Inflazione su Luce e Gas spiegata bene
Il vero risparmio in bolletta e l’Inflazione su Luce e Gas spiegata bene2018-10-19T17:17:16+00:00

Il VERO significato del risparmio in bolletta,

e l'Inflazione su Luce e Gas, spiegata bene!

 

Un MITO da sfatare: cos’è DAVVERO il Risparmio in Bolletta su Luce e Gas

La tua concezione del risparmio in bolletta, apportato attraverso un cambio di fornitura, è sbagliata. No, non sto scherzando, e la cosa più drammatica è che la concezione errata attualmente diffusa, appartiene non solo ai consumatori, ma anche a quelli “del mestiere”… è quindi una confusione totale.

Di cosa sto parlando? Beh, del fatto che il consumatore, per risparmiare davvero (in teoria), debba ricevere sempre OGNI VOLTA un prezzo più basso del precedente, all’infinito. Di base sarebbe un’evidente idiozia, visto che nel giro di un po’ di anni, se fosse tutto vero, il tuo prezzo dovrebbe essersi praticamente azzerato, o diventato persino negativo! Ogni anno togli un 10% ad esempio, dopo 11 anni ti pagherebbero loro?? No, non ha proprio senso tutto ciò...

La mentalità del “prezzo più basso di quello precedente”, nasce dalla mancata comprensione delle dinamiche di pricing del settore energetico, e delle dinamiche del trading su commodity (cioè tutti quei beni che, a prescindere da chi te li vende, non variano nelle loro caratteristiche, tipo le materie prime, i carburanti… l’unica variante che le differenzia, tra i venditori, è il prezzo di vendita).

Ora: non è sbagliato dire che avere un prezzo minore del precedente NON faccia risparmiare. È sbagliato pensare che il risparmio avvenga SOLO in questa situazione, ed è sbagliato assolutizzarla. Per capirci, in una situazione di mercato stazionario, nel quale i prezzo di luce e gas all’ingrosso sono pressappoco gli stessi col passare dei mesi e degli anni, affermare che “il risparmio è avere un prezzo migliore”, è perfettamente corretto. Ma in un mercato in forte rialzo (tipo adesso!), dove ogni mese i prezzi di luce e gas aumentano, ed è quasi impossibile riuscire ad ottenere un prezzo minore di quello che già si paga in bolletta… ciò significa che non si può risparmiare? Che un prezzo vale l’altro? Ecco: la precedente definizione di risparmio… va totalmente in crash! Questo perché:

 

Risparmiare” NON significa pagare meno di prima, ma pagare meno, in futuro, rispetto a quanto avremmo pagato in un differente scenario, comparando diverse possibilità offerte oggi.

Se il prezzo di luce che hai sottoscritto un anno fa è pari a 0,06 €/kWh, mentre il mercato della luce offre attualmente solo prezzi di circa è 0,07 €/kWh, tu non potrai pagare MAI meno di prima.

Ciò però non significa che, non si debba far nulla, né che non si possa risparmiare. In questo caso il risparmio consiste nel trovare quei fornitori che ti propongono, ad esempio 0,068 €/kWh, RISPETTO a molti altri che sanno proporti solo prezzi come ad esempio 0,073 €/kWh. Ma pagherai più dei 6 centesimi precedenti.

 

Il risparmio è ottenere il meglio che c’è ORA, alle condizioni ATTUALI, e non alle condizioni ottime di mesi o anni prima, e che forse non potranno nemmeno più ritornare.

Pensare di poter avere oggi un prezzo migliore di quello praticabile durante il maggio 2016, è folle!

Ciò significa 3 cose mooooolto importanti, quindi massima attenzione:

  • Se cerchi un prezzo che non OGGI esiste, troverai solo truffatori e pirati pronti ad assecondarti, e da un lato sarà stata colpa tua, perché te la sei cercata. So che non ti piace l’idea, ma è così;
  • Se vuoi risparmiare realmente rispetto a ciò che il mercato ti offre OGGI, devi abituarti all’idea che i prezzi siano aumentati rispetto a com’erano un anno fa, inevitabilmente, e per chiunque;
    • Se cerchi delle prove, qui in basso ho preparato qualche grafico a dimostrazione della situazione attuale nei mercati di approvvigionamento di Luce e di Gas, a livello nazionale e non solo. Pensa: chi non ne sa di prodotti finanziari, non può scegliere bene nell’energia.

Questo qui in alto è il grafico del PUN a fasce, cioè (per restare sul semplice) il prezzo medio mensile di acquisto dell’energia nelle varie fasce F1-F2-F3, sulla Borsa Italiana. Ho inserito questo grafico solo per dimostrarti come le quotazioni energetiche cambino di continuo nei mesi, e a volte anche di parecchio (guarda i picchi). Come vedi, il concetto di avere ogni anno un prezzo più basso, non ha alcun fondamento logico.

Questo qui in basso rappresenta una zoommata sull'ultimo anno del PUN: osserva come sono andate le cose nell'ultimo periodo sulla Borsa Italiana:

La risposta? DRAMMATICO! Negli ultimi mesi i valori sono aumentati senza tregua, e lo stesso sta accadendo sulle borse del gas, dato che in Italia, Luce e Gas sono variabili strettamente correlate, e quando aumenta l'una, aumenta anche l'altra.

Ma spostiamoci all'estero, per così dire:

L'inflazione a prova d'idiota

Questo che vedi in alto invece è un grafico tratto dalla Borsa Elettrica tedesca, l'EEX (European Energy Exchange), e descrive il costo che hanno i trader italiani per acquistare (o più precisamente, "prenotare") 1000 kWh energia elettrica da vendere ai propri clienti nel corso di un anno, nelle ore con i consumi più bassi della giornata, e si tratta di lotti di energia definiti più tecnicamente "Baseload".

Puoi considerare il “Baseload” come un prodotto finanziario riguardante più o meno il prezzo l’energia nella fascia F3 della giornata, da acquistare/prenotare mesi prima per offrire ai consumatori finali un prezzo fisso in quelle specifiche fasce. Ti lascio anche un link del sito: https://www.eex.com/en/market-data/power

Bene, negli ultimi mesi i prezzi di acquisto dell’energia, facendo riferimento anche solo al Baseload, sono saliti quasi ininterrottamente con impennate da record. Solo un anno, fa il prezzo d’acquisto del Baseload era quasi la metà di quello attuale, e lo stesso vale col prezzo nelle ore di picco della giornata, con un diretto ricasco sul portafoglio del consumatore finale, a qualunque livello, piccolo o grande che sia.che è una borsa finanziaria dei future energetici.

Se ti dico che ci troviamo di fronte a dei rialzi record, non ti dico cazzate. Ogni mese ricevo le offerte di decine di compagnie italiane (che tengo sotto “osservazione”) per capire come va il mercato, e posso assicurarti che chi non agisce bene OGGI, o attende… si troverà malissimo un domani.

Sì insomma, hai capito cosa intendo: sto parlando di cosa accade al tuo portafoglio!

.

.

ATTENDERE significa subire l'INFLAZIONE. Semplicemente... non farlo!
Inviami ORA le tue Bollette da analizzare; ho conosciuto e analizzato
oltre 100 fornitori per trovare i migliori operatori in Italia:

Il tuo nome:

Un recapito telefonico:

La tua email:

Note ulteriori:

==== CARICA LE TUE BOLLETTE (max 20Mb totali): ====

Carica la tua Bolletta Luce:

Carica l'eventuale dettaglio della Bolletta Luce:

Carica la tua Bolletta Gas:

Carica l'eventuale dettaglio della Bolletta Gas: