La Guida Definitiva contro
le Truffe dei Call Center

Aggiornata a Luglio 2016!

Se sei arrivato fin qui, significa che ti è capitato
qualcosa di negativo, ma sei fortunato, perchè
ti fornirò il mio Manuale Anti-Fregatura

 

Ciao, ho deciso di scrivere la Guida più Completa in circolazione sulle argomentazioni sporche utilizzate dai venditori nei Call Center, per venderti un contratto di fornitura (anche se lo hai rifiutato). E l'ho fatto dopo aver ricevuto l'ennesima telefonata del cazzo dove una tizia di chissà quale paese (ipotizzo l'est Europa) ripeteva tutta una serie di cose che le avevano insegnato dall'alto (responsabili vendite), per fregare me, e tutti gli altri poveracci che le sono capitati a tiro.

Data la mia etica personale, e dato il mio odio profondo e quasi primordiale per ogni tentativo di raggiro, per le menzogne raccontate agli altri, e per la vigliaccheria di queste aziende (perchè nessuno racconta stronzate a qualcuno che ne sa di più, ma sempre a chi è vulnerabile), allora ho deciso di riversare tutto ciò che ho imparato nel mio lavoro e da questi, che sono i miei nemici, e renderlo disponibile a te.

E visto che voglio andarci giù pesante, questo articolo sarà sempre aggiornato e sempre completo, ogni mese, e ogni settimana, dato che telefonate truffa non mi mancano (me ne arrivano almeno 1-2 a settimana), e non faranno altro che rendermi più forte e preparato contro di loro, e tu sarai molto più forte nei loro confronti leggendo questo articolo... grazie a me! 🙂

E' per questo che ti chiedo già da ora: condividi questo articolo, perchè insieme possiamo salvare altri come te, e fottere questi dannati call center!

Premetto, questi qui fanno un lavoro di merda, stressante, mal pagato, e dal punto di vista della merce "forza-lavoro" costituiscono una commodity, un bene indifferenziato, il che significa che uno vale l'altro (non ci vuole molto per alzare la cornetta e parlare). Ne consegue che se si lamentano, ci mettono poco a cacciarli e a prendere un altro che vale esattamente come quello prima. Non ho niente, di base, contro chi lavora nei call center, però se pagati per portare avanti un imbroglio palese, la propria etica dovrebbe valere più di 5 euro l'ora...

Premetto, questi qui fanno un lavoro di merda, stressante, mal pagato, e dal punto di vista della merce "forza-lavoro" costituiscono una commodity, un bene indifferenziato, il che significa che uno vale l'altro (non ci vuole molto per alzare la cornetta e parlare). Ne consegue che se si lamentano, ci mettono poco a cacciarli e a prendere un altro che vale esattamente come quello prima. Non ho niente, di base, contro chi lavora nei call center, però se pagati per portare avanti un imbroglio palese, la propria etica dovrebbe valere più di 5 euro l'ora...

 

L'approccio iniziale nella chiamata

call center 1

Non ho mai capito perchè nei call center lavorano le modelle.

Tutto comincia qui, ed è anche il punto nel quale puoi capire se dall'altra parte vogliono fregarti o meno. Sono 10 secondi fondamentali, dopo i quali puoi decidere di attaccare il telefono, previa un vaffanculo finale, oppure continuare ad ascoltare cosa ti dice l'operatore, ben conscio delle sue argomentazioni (che stai attentamente studiando da qui!) e quindi ben vaccinato, così, tanto per farti due risate, metterlo in difficoltà, o solo per pura curiosità!

Andiamo per esclusione: come si fa una chiamata onesta? Prima di tutto se sei iscritto al Registro delle Opposizioni, e ti stanno chiamando... c'è già qualcosa che non va. Le grosse aziende (anche di telecomunicazioni) lasciano fare ad agenzie affittate all'estero il lavoro sporco di chiamare e fare contratti in Italia per fatturare all'interno di fette di mercato teoricamente "non aggredibili".

Ma diciamo che l'operatore del call center non lo sa, lui non è la mente, è il braccio, e vi sta chiamando: "Ciao, sono Pippo Baudo (ho preso un nome di fantasia), e la sto chiamato dalla Pincopallino Energia per proporle un'offerta commerciale. Questo è il mio codice operatore ******. Volevo informarla che abbiamo una nuova offerta... un nuovo prezzo pari a... quant'è il suo prezzo? Ah allora il nostro è più alto/basso.... etc..." Devono sempre dichiarare chi sono, anche solo il nome (tanto per educazione) e poi il loro codice identificativo assolutamente, e infine qualificarsi come azienda. E' un'azienda, non un istituto, un'associazione, o altre stranezze. Chi vende energia è un'azienda.

Prezzo dell'Energia

 

Continuando, l'onesto ti spiega che c'è un nuovo prezzo, controlla se è più basso di quello del potenziale cliente (poi se è bioraria o trioraria fanno due moltiplicazioni...) e si rendono conto INSIEME se il prezzo proposto è più conveniente o meno, e SU QUELLO avviene la "trattativa onesta". L'offerta di un fornitore non è altro che la semplice, banale, e quasi infantile "vendita di un prezzo". Se pensavi ci fosse dell'altro, mi spiace deluderti. Se ti dicono che c'è dell'altro, è una cazzata.

 

Chiamate scorrette dei Call Center, da schiaffi

Chi gioca sporco, cercherà di ottenere la tua fiducia attraverso diverse "autoattribuzioni" o dichiarando diverse "finalità":

  • "Salve sono di ***********, dato che hanno riprogrammato il suo contatore e lei ha una tariffa bioraria, volevo dirle che nel suo caso sarebbe più conveniente..." Primo, che ne sai che ho una bioraria? Io personalmente ho ricevuto una chiamata così, e avevo anche la monoraria... Secondo, nel mio caso sarebbe conveniente cosa? Che non conosci nemmeno la mia situazione?? E poi... il contatore è stato riprogrammato? Eh?? E' vero che i contatori hanno una porta infrarossi ed è possibile riprogrammarli (tipo: variare la potenza installata o altre operazioni), ma una riprogrammazione del contatore è una cosa che richiedo io cliente, se voglio, a seguito di particolari esigenze, quindi io lo so prima di te, operatore, se questo avviene! Poi... ci sono dei clienti che si aumentano la potenza installata da soli, usando un portatile e un'antenna infrarossi, e "manomettendo" di persona il contatore (senza contattare il Distributore)... ma è illegale, ed è un'altra storia.
  • "La sto chiamando per verificare l'ultima bolletta che l'è arrivata, se ha pagato il giusto e i consumi sono apposto..." Nessuna azienda chiama te per capire se il tuo attuale fornitore di sta inculando! NESSUNA!! Non esistono aziende benefattrici! Non ti caga nessuno se non lo aiuti a fare fatturato, è l'unica cosa che conta per un'azienda. Utilizzano questa scusa per avere i tuoi dati (magari verificare che hanno un prezzo minore, magari no) e farti il contratto. L'unico che può fare i tuoi interessi in maniera assolutamente slegata dalle aziende, difendendoti da tutte le aziende particolari proprio perchè non ne rappresenta nessuna, è un Broker! (...messaggino promozionale! Però è vero!)
  • "Mi servirebbe il codice POD/PDR e il suo codice fiscale per verificare..." NON FARLO!! Chi gioca sporco non vuole venderti un contratto, ma te ne appioppa uno senza nemmeno che tu lo sappia. Gli bastano soltanto il codice fiscale e il codice identificativo della tua fornitura (che è un codice geografico in un certo senso, indica la posizione univoca del tuo contatore nella rete di distribuzione dell'energia). Se gli concedi questi 2 dati, ti ricambieranno la cortesia con un'amara sorpresa! Per sicurezza, nel caso sapessero già il tuo nome e cognome, non dargli il luogo e la tua data di nascita, perchè così facendo potrebbero ricavarsi il codice fiscale ugualmente. E ovviamente i tuoi codici POD/PDR tienili segreti.
  • Manuale Anti-Fregatura - Alessandro Ziccardi

    Troverai TUTTE le argomentazioni utilizzate dai Call Center e dai Venditori disonesti qui, approfitta, scaricalo!

    "...la chiamo dal Servizio Elettrico della vostra zona..." L'unico servizio elettrico che conosco è Enel Servizio Elettrico, che è l'azienda di fornitura dell'energia appartenente al... Mercato Tutelato! E il mercato tutelato non ha venditori, perchè deriva dall'ex monopolio dell'Enel, cioè dell'unica azienda a cui potevi chiedere l'energia... non c’era nessuna scelta all’epoca, non aveva venditori all’epoca e non ne ha bisogno oggi, neanche di quelli telefonici.
  • "E' SOLO una telefonata informativa in merito alle nuove tariffe che entreranno in vigore a partire dal mese prossimo per i prezzi di luce e gas, non so se è al corrente della situazione, e se l'hanno chiamata le mie colleghe..." Telefonata informativa? Quindi non mi vuoi vendere un prezzo giusto? GIUSTO?? Le telefonate informative NON esistono, perchè non servono a nulla, e se uno vuole un'informazione, se la cerca da solo su internet, oggi nel 2015.
  • "...la chiamo perchè stiamo applicando una riduzione di prezzo nella sua zona, le hanno già applicato una riduzione? Oppure possiamo applicarla noi insieme? Cioè di pagare il 30% in meno..." Primo, un'azienda che ti fa uno sconto / riduzione di prezzo, è già fallita in partenza, perchè non ha capito niente della vita! E' come se uno bussasse a casa mia: "Ciao, stiamo regalando soldi alla gente, ne vuole anche lei un po'?". Però poi questi furbacchioni aggiungono: "Si però ci deve mettere una firma qua..." che fa capire bene come invece di regalare soldi, ti stanno facendo una rapina! Secondo, per applicare una riduzione vera di prezzo, bisogna cambiare compagnia, e quindi cambiare il prezzo con uno più basso. Quindi è solo un cambio di fornitura! Chiamiamo le cose come stanno, senza prenderci in giro.
  • "...stiamo chiamando tutti quelli della sua zona perchè si stanno lamentando molto del fatto che spendono tanto coi loro fornitori..." ... e mettendoglielo al culo con queste telefonate risolve qualcosa?? 🙂 E poi, se i clienti si lamentano dei loro fornitori, non si lamentano di certo con un altro fornitore (è come quando la gente si lamenta che un politico è stronzo! Mica poi pensa che quello accanto è uno buono! Per lui sono tutti stronzi!). I clienti semmai si lamentano con le Forze dell'Ordine, si lamentano con gli avvocati in tribunale, con l'AEEGSI, o con me!
  • "...per tutta la zona di Napoli, a partire dal mese prossimo, la fornitura verrà fatta da noi *********** ..." NESSUNO ha un'esclusiva nel Mercato Energetico! A nessuno l'Autorità concede una zona in esclusiva, tanto più nel Mercato LIBERO! Non ce l'ha Enel o Eni, figuriamoci i piccolini... Che altro devo aggiungere?
  • "Stiamo contattando tutti nella sua città..." Ma che cazzo dici?? Napoli? Tutti i napoletani?? Cioè, un milione di persone residenti (senza contare l'hinterland), la terza città più grossa d'Italia, (consideriamo 3 persone a nucleo familiare) stai contattando 330.000 famiglie?? E quanti secoli vuoi metterci a contattarli tutti?? Dì che stai provando a casaccio, in orari in cui chi ti risponde sono vecchi e casalinghe...
  • Ciao, siamo Eni/Enel....ci fornisca il suo POD e PDR per avere una tariffa migliore [...] noi chiamiamo da parte della Azienda Srl, che è PARTE di Eni/Enel...” Ti posso assicurare che le società di vendita dell’Energia (o almeno queste due in particolare) NON possiedono sotto-aziende...
  • "Ciao, l’avvisiamo che lei ha una bolletta non pagata, e dovrà pagare una multa di ## euro... ma può evitarla passando con noi, siamo l'unico fornitore che ti può prendere essendo moroso…” Due cose. Primo, per legge esiste la Privacy, e nessuno può sapere i fatti tuoi, e se hai o no un arretrato. Secondo, chiama il tuo fornitore attuale, e chiedigli se è tutto apposto, o gli risultato bollette non pagate. Terzo, nessuno ti chiama per evitarti multe per morosità, e ancora meno fornitori accettano morosi o chiamano i morosi per offrirgli una seconda chance di redenzione con loro! I morosi sono i clienti peggiori per i fornitori, figuriamoci se ti chiamano proprio per questo!

 

Argomenti di vendita assurdi

PinocchioEh, qui c'è l'imbarazzo della scelta! Possiamo dividere le argomentazioni in due componenti, quelle che io definisco "perchè gli altri sono fornitori sono peggio di me" e "perchè io sono meglio degli altri". Una delle strategie più usate per vendere i contratti è quella di gettare merda sul tuo attuale fornitore (che non significa che abbia torto talvolta), ed è giusto che tu sappia come la tua fornitura possa venire impugnata come arma di vendita nei tuoi confronti.

Devi imparare a conoscere qualcosa di questo mercato, meno ne sai, e più sei vulnerabile. Devi conoscere le tattiche di vendita più sporche, e le argomentazioni più usate, e come smontarle... ma non preoccuparti, ti offro una buona palestra:

  • "Le offriamo un prezzo TUTTO INCLUSO di ## centesimi al kWh/Smc..." Quando ti vogliono offrire un prezzo tutto incluso, cioè un prezzo che include tutte le voci della bolletta, incluse le tasse, sta sicuro che ti vogliono fregare. Partiamo dal concetto generale che offrirti un prezzo tutto incluso (cioè non il costo della sola materia prima, ma quella PIU' tutto il resto, un prezzo forfettario) vuol dire portarti un conto del ristorante diviso le persone che hanno pranzato al tuo tavolo, senza dirti COSA stai pagando. Ti senti più sicuro ora? Direi di no. Dopodichè ogni fornitore vende un prezzo e, volendola semplificare di parecchio, tutte le altre voci in bolletta sono uguali per tutti i fornitori, e parlare di prezzo "tutto incluso" (come si fa nelle offerte telefoniche) è una minchiata, non c'è tanto che varia tra i fornitori. L'operatore cerca sempre di spostare il focus dal prezzo della materia prima al "prezzo tutto incluso" perchè concettualmente ti fa sentire più sicuro, è tutto incluso = non ci sono sorprese! E invece la sorpresa c'è, e non voglio che tu lo scopra tardi, quando non riesci più a sederti bene... In più è IMPOSSIBILE garantirti un prezzo constante forfettario di tot centesimi al kWh o al metro cubo, con prezzo fisso della materia prima, perchè nella bolletta ci sono 3 tipi di spese: fisse, che paghi anche se non consumi (se consumi 0 e paghi 20-30 euro di spese fisse, è come se avessi pagato INFINITI euro al consumo), variabili linearmente con i consumi (consumi 10 e paghi 20, consumi 20 e paghi 40, consumi 0 e paghi 0), o variabili esponenzialmente (consumi 10 e paghi 20, consumi 20 e paghi 50, tipo la quota variabile dei costi di rete), e il fatto che si calcolino in modo così differente tra loro, preclude la possibilità di offrirti un prezzo forfettario del kWh fisso. Lo sai benissimo che se consumi pochissimo, ne paghi solo di tasse no? E che fanno? A consumi ZERO te le abbonano secondo te?? Ricapitolando: quando ti vogliono vendere l'offerta "tutto incluso", tu leggila come un'offerta "tutto inculo" e vai seeempre bene!
  • Corollario del precedente, se ti nascondono il prezzo della materia prima, tornando sempre sul "prezzo tutto incluso", non va bene. Tu devi sapere sempre il prezzo della materia prima, perchè ripeto fino alla noia: la trattativa è tutta lì.
  • Rete Elettrica di Trasmissione e DistribuzioneQuesta è importantissima e frega un sacco di gente, quindi massima attenzione! "Il suo fornitore compra energia dall'estero, mentre noi siamo un fornitore italiano, e quindi non paghiamo le spese di trasporto che gli altri pagano, per importare energia da fuori, ma la produciamo in casa da fonti rinnovabili, e se passi con noi ottieni per forza un prezzo più basso." Cazzata! L'AEEGSI (il link è in fondo alla pagina sulla destra) riporta che: "Per i servizi di rete non si paga un prezzo (come per l'energia) ma una tariffa fissata dall'Autorità sulla base di precisi indicatori, con criteri uniformi su tutto il territorio nazionale, tenendo conto dell'inflazione, degli investimenti realizzati e degli obiettivi di recupero di efficienza." Non esistono "spese di trasporto" particolari, o dazi doganali per l'energia che fanno la differenza tra un fornitore e un altro, tutti i costi di rete si calcolano e si pagano allo stesso modo. Non ci sono sconti di alcuni tipo per i produttori locali o di dove cavolo gli pare o fornitori, per quanto possano essere cazzuti. Senza contare che l'energia prodotta da rinnovabili ha spesso costi maggiori di quella prodotta dalle centrali a carbone (si... mi spiace ma è così). Trovi dei riferimenti ufficiali ai seguenti link:
  • "Noi conosciamo tutti i prezzi di tutti i fornitori in Italia e sappiamo di avere il prezzo più basso..." Le aziende di fornitura in Italia sono quasi 300, e considerando i potenziali clienti: privati, condomini, piccole e medie aziende, grandi aziende, pubblica amministrazione, i prezzi esistenti saranno alcune migliaia! Non li conosce nemmeno il Padreterno!
  • "Nel Mercato Libero, l'AEEGSI decide un prezzo minimo e un prezzo massimo per il costo dell'energia, e ogni fornitore decide dove piazzarsi, se sul minimo, sul massimo, o in mezzo da qualche parte..." L'AEEGSI non decide nessun calmiere! Il mercato è LIBERO!! E' per questo che gli ex monopolisti vendono ancora dei prezzi assurdi, forti della fiducia che hanno i loro clienti nel loro nome (fiducia per nulla ricambiata). E paradossalmente, un fornitore potrebbe anche decidere di vendere l'energia sottocosto per un po' (e perderci dei soldi) perchè, forte di opportune riserve di denaro accumulate in precedenza, farebbe fallire un po' di fornitori concorrenti, e poi tornerebbe ai prezzi normali colmando il vuoto di mercato generato. Tutto è possibile nel mercato libero. Io pago l'energia a prezzo di costo per esempio (tecnicamente sono sul PUN).
  • "Abbiamo avuto il compito di vigilare sugli altri fornitori..." E che sei più figo degli altri?? Qua nessuno è speciale!
  • "Il prezzo vero che sta pagando non è X ma è Y, e l'ho calcolato io qua..." Che?? Conoscere il prezzo della propria fornitura (senza vederlo sulla bolletta) calcolandolo da 2-3 dati è impossibile, bisognerebbe averne DECINE solo per fare un'accurata stima. Se vi danno misure diverse, affermando di averlo calcolato, vi stanno prendendo in giro.
  • "Noi compriamo il prezzo all'ingrosso e quindi è più basso." Dove lo compri, sono fatti tuoi. Cioè, a me devi solo fornire un numero, un semplicissimo numero: il costo della materia prima. Il tuo è più basso? Buon per te, dimmi quel numero e basta. Poi se mi vendi energia rubata (!!) e la paghi ancora meno, benissimo! Dammi quel numero e basta.
  • "Le spese di questo tipo a noi sono fisse, agli altri variabili..." ripeto ancora: tutti i costi della bolletta (tranne il/i prezzo/i) sono già stabiliti e uguali per tutti, che siano fissi o variabili, dall'AEEGSI, e nessuno può decidere altrimenti. Sarebbe illegale anche se vi facessero risparmiare soldi davvero, e non durerebbero 2 giorni.
  • Questa è simpatica! "Dato che noi produciamo da fonti rinnovabili, non abbiamo costi della materia prima, la produciamo a gratis, non la compriamo da altri..." Che strunzata! Non pretendo che tu ne capisca di energia, ma solo delle basi di economia, e un po' di buon senso. E' vero che il sole, l'acqua e il vento non mandano bollette, ma è falso dire che non ci sono costi, perchè ogni fottuto impianto da fonti rinnovabili costa migliaia o milioni di euro (nei casi industriali). Quindi i costi ci sono, eccome.
  • "Salve, la chiamo per fornirle il rimborso per i costi di distribuzione e dispacciamento di gas e luce per il 2015..." I costi di distribuzione e dispacciamento sono inevitabili e si pagano, sempre, essendo fisiologici delle connessioni elettriche. I fornitori di luce sono i primi a pagarli per far passare l'energia sulla rete, allo stesso modo di come Trenitalia paga RFI per poter avere una rete ferroviaria efficiente e poterla utilizzare. Non ha alcun senso un rimborso.
  • (quando il prezzo che hai è molto basso) "..ma guardi, il prezzo che sta pagando adesso è quello che si paga sotto tot kWh, perchè superata questa soglia lei paga molto di più! Ci sono gli scaglioni, anche se lei non li vede!" Gli scaglioni invisibili! E sai come te la giustificano? Ti riporto un caso recente a titolo d'esempio. Sai che quando compri un prezzo, quel prezzo è SOLO il prezzo, non c'è nient'altro dentro, e leggerai ovviamente qualcosa tipo (l'ho copiato dal sito dell'Enel Energia): "Questo prezzo non comprende gli oneri di dispacciamento, trasporto e commercializzazione (tra cui anche la componente A3, a copertura dei costi per l’incentivazione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e assimilate). I costi di dispacciamento e trasporto sono applicati dalla società nella misura definita dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico." La scusa di alcuni call center è che tutto ciò che è sottolineato io non li dovrei pagare, ma se supero la soglia dei tot kWh allora li pago!! Sono tasse che si pagano, a volte si, a volte no! 🙂 La strategia che usano è: quel prezzo che hai non è il prezzo vero, ma ci sono delle fasce/soglie oltre le quali pagherai moooolto di più. Agiscono ancora sull'ignoranza e sulla paura.

[Tweet "Se non l'hai ancora capito, i Call Center ti trattano come un coglione!"]

 

Il bue chiama cornuto all'asino!

  • "Una signora sola pagava 800 euro!! Quell'altro invece millemila!!..." E altre storie appassionanti e strappalacrime! Immedesimare il cliente all'interno di una storia è un'altra tecnica che funziona, purtroppo, che usano per dire che "quel caso lì" è come te, e che potrebbe succedere anche a te. Questo significa fare terrorismo telefonico! "Il prossimo potresti essere tu! Io voglio salvarti..." Dai retta a me, salvati da solo! Col mio aiuto però andrai alla grande. 🙂
  • "Gli altri fornitori non sono fedeli ai clienti, gli fanno pagare di più..." Chi? E come? Di chi parli? Voglio i nomi! Spiegami e vediamo... Inutile dire che sparando nel mucchio e parlando in generale, stanno discutendo del nulla. E poi, se sai come si legge una bolletta, sei automaticamente difeso da tutto ciò, e glielo spieghi tu chi vuole fregare chi.
  • "Molti clienti pagano da 20 a 25, noi invece facciamo 15..." Ma cosa? Patate? Cipolle?? Non sono tutti esperti di energia, se stai parlando con Nonna Pina, che cosa diavolo ne capisce lei? Dopodichè, ho avuto chiamate in cui mi si proponevano prezzi forfettari del kWh pari a 12 centesimi a kWh, che è IMPOSSIBILE!! E' troppo basso, avrebbe senso ancora 16-18 centesimi, ma 12 è davvero impossibile, vi starebbero regalando l'energia, e come ho già detto: non esistono aziende benefattrici!

 

Hai voglia di ridere un po'?

Mi arrivano piuttosto spesso telefonate-truffa e da un po' di tempo ho cominciato anche a registrarle. E puoi trovare i video che ho pubblicato sul mio Canale YouYube (a cui ti consiglio di registrarti subito, visto di cosa parliamo!) in cui ascolterai queste chiamate, commentate da me, punto per punto; una vera palestra anti-fregatura! Se continuerai a seguirmi, ti insegnerò tutto quello che ti serve per difenderti da queste persone. Non ti dico che ci vorrà poco o sarà facile... però io mio impegno c'è! 🙂

 

Cosa puoi fare se ti hanno appena fregato?

Chi ha effettuato un contratto a distanza (anche non voluto) può usufruire del diritto di ripensamento, che gli permette annullare tutto entro almeno 14 giorni. Sapendo chi ti ha contattato (quindi devi già conoscere il fornitore in questione), puoi comunicargli per ISCRITTO il ripensamento. Invia un fax, una raccomandata, o una PEC, mai per telefono, delle chiacchiere a voce se ne infischiano.

Se invece non sai chi ti ha appena chiamato, puoi sempre provare a chiamare a casaccio alcuni operatori più "attivi" con questo genere di canali, e tentare la sorte. Statisticamente dovresti beccare il colpevole al 1°-2° colpo, perchè nell'ultimo periodo i colpevoli sono sempre gli stessi.

Altrimenti non preoccuparti eccessivamente, il danno economico potenziale che possono arrecarti, facendoti passare con un fornitore assurdo con un prezzo alto, è di 10€-20€, pochissimi euro che rischi di pagare in più al tuo attuale fornitore. Non è la fine del mondo, e poi puoi sempre denunciarli e farti rimborsare di almeno 500€-1.000€. Se poi vuoi recuperare quei soldi con un cambio di fornitura verso un fornitore serio, affidabile, e ovviamente conveniente, clicca qui.

 

Vuoi leggere TUTTI gli altri casi?
Vuoi saperne quanto me in merito ai raggiri?

In questo articolo trovi soltanto un quarto delle che ho raccolto nel tempo, e avrai imparato già tanto. Volevo dirti che nel mio Manuale Anti-Fregatura trovi molto di più, per riconoscere i tentativi di raggiro da parte di Call Center e Venditori disonesti.

Molti di questi esempi li ho raccolti proprio da persone come te, dai commenti e le mail che mi arrivano. Sono gli utenti a formare me sui raggiri del mercato, e io condenso tutto quando, smontando le argomentazioni assurde punto per punto.

Ti consiglio di scaricarlo. Come mai? Perchè dopo averlo letto, non sarai mai più ingannato. Garantito. Sono le mie conoscenze REGALATE a te, e non troverai nessun'altro su internet che ti fornisce tutto questo, in questo modo, e a questo prezzo, zero!

Potrei anche venderlo... dato che solo su questo articolo arrivano 8.000 visitatori al mese, e ci guadagnere parecchi soldi come puoi immaginare, se solo lo "monetizzassi". Però ho voluto lasciarlo gratis, per l'immensa importanza che ricopre nella tua difesa del consumatore. Poi dicono che non sono generoso!

A te la scelta di leggerlo o meno 🙂

 

Cerchi il risparmio in Bolletta
ma hai paura di commettere i soliti errori nella scelta di fornitori e offerte? Ora ti spiego come riesco a scegliere sempre bene:

Clicca Qui!

 

DadiNon scommettere quando si tratta di risparmio energetico!
Condivi su FB, Google+ o altri Social Network.
Iscriviti alla Newsletter! Basta un click per rimanere sempre aggiornato 🙂