E perchè ti conviene che
ci pensi io al posto tuo

 

L'unica voce della bolletta che varia tra un fornitore e l'altro, è il prezzo di vendita della materia prima. Ossia il costo del kWh e il costo del metro cubo standard, o smc. In termini di prezzi (a meno di clausole particolari, o illegali!) tra te e un'altro cliente "simile" (per tipologia e consumi) ciò che varia può essere il tipo di offerta applicata, perchè cambiare fornitore di energia significa solo cambiare il prezzo che paghi per l'energia, magari a seconda della fascia oraria. Nient'altro.

Ciò significa che se vuoi paragonare 2 offerte energetiche, devi guardare solo al costo dell'energia nelle diverse fasce orarie. Le diverse aziende operano solo lì! Il resto della bolletta (per utenti simili) è perfettamente uguale. I costi di rete non riguardano il fornitore, nè tantomeno le imposte, ciò a cui devi dedicare l'attenzione, delle 3 macroaree della bolletta (Servizi di vendita, Servizi di rete e Imposte), sarà solo la prima area, e solo la "Quota energia". Il tuo risparmio lo vedrai solo là.

Se poi, vuoi imparare a leggere veramente la bolletta, vai all'articolo: https://alessandroziccardi.it/come-si-legge-la-bolletta/

 

Cerchi il risparmio in Bolletta
ma hai paura di commettere i soliti errori nella scelta di fornitori e offerte? Ora ti spiego come riesco a scegliere sempre bene:

Clicca Qui!

 

DadiNon scommettere quando si tratta di risparmio energetico!
Condivi su FB, Google+ o altri Social Network.
Iscriviti alla Newsletter! Basta un click per rimanere sempre aggiornato 🙂